criceti-manifesto.jpg“La nostra attuale omologazione si deve ad un’ideologia edonistica perfettamente autosufficiente, con dei tratti “moderati” dovuti ad una falsa tolleranza, falsa perché in realtà nessun uomo ha mai dovuto essere tanto normale e conformista come il consumatore (…). Questo nuovo Potere è in realtà una forma totale di fascismo perché ha omologato culturalmente l’Italia (e il mondo) in un modo repressivo attraverso l’imposizione dell’edonismo e della joie de vivre (…). Questa omologazione ha distrutto ogni autenticità e concretezza imponendo modelli voluti dalla nuova industrializzazione la quale non si accontenta più di un “uomo che consuma “, ma pretende che non siano concepibili altre ideologie che quella del consumo.”
Pier Paolo Pasolini in “Scritti Corsari”

Sei personaggi grotteschi estremizzano le tracce assurde della nostra società con il tentativo di rendere visibile, sia anche per un istante, i limiti della nostra gabbia e il vuoto dell’abisso su cui ci sporgiamo.Vanno avanti erigendo argini alle loro spalle, ” perché il corso della loro (nostra) vita non rifluisca nel passato,svuotando il presente. Spesso questi argini cedono, almeno gli ultimi, quelli alzati contro la generazione precedente, contro l’epoca precedente. Comunque ci sono sempre in essi delle infiltrazioni, e la nostra vita in minima parte rifluisce sempre nel passato”.
Pier Paolo Pasolini

 

 

 

 

somerights20.png

 

 

Copyright © Ass. Teatro Terra di Nessuno, giugno 2006
La presente opera è rilasciata nei termini della licenza
Creative Commons Attribuzione – NonCommerciale – CondividiAlloStessoModo 2.0 Italia
disponibile alla paina Internet
http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/2.5/it/